Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Sentirsi a casa

fascino d'altri tempi

Previous
Next

L'AMBIENTE DELLA TENUTA PÜNTHOF A LAGUNDO

Ambiente storico e fascino senza tempo immersi nel verde alle porte di Merano in Alto Adige

Fascino architettonico d’epoca e spirito aperto e moderno. Vecchie e massicce mura di pietra, intonaco in calce di un rosa antico, ringhiere in ferro battuto, volte a crociera, preziosi affreschi, rivestimenti in legno dipinto, finestre di vetro soffiato, travi in legno inclinate, mobili storici… questa è la sostanza architettonica della Tenuta Pünthof a Lagundo. Il tempo ha lasciato le sue tracce nelle antiche mura. Il buon gusto nell’arredamento, i bagni moderni, la cura dei dettagli e i fiori sempre freschi trasformano questo luogo sobrio in un ambiente incantevole. Piante si arrampicano lungo le mura e una vecchia macina è stata trasformata in una fontana a getto per accompagnare le musiche d’acqua.
La terrazza è un vero gioiello, illuminata dal sole del mattino, e il profumo di dolci preparati in casa riempie ogni giorno l’accogliente stube e la loggia della colazione. Una vacanza nella Tenuta Pünthof è anche per questo un’esperienza del tutto particolare.

La Tenuta Pünthof nel corso della storia

L’ospitalità in un albergo medioevale, immerso nel verde di Lagundo in Alto Adige

Da secoli le mura della Tenuta Pünthof sono una dimora d’ospitalità. Lungo il margine occidentale della conca di Merano, già ai tempi dei romani, l’antica “Via Claudia Augusta” portò i viaggiatori verso nord. Nel medioevo, quando il Tirolo era governato da principi vescovi e da vassalli, venne costruita nel XIII secolo a Lagundo, la “Tenuta Bindhof”, circondata da propri frutteti e, soprattutto, vigneti. Nel 1633 Christian Wolf, proveniente dalla Baviera, rimase affascinato dalla tenuta e vi si stabilì con la sua famiglia.
Ampliamenti e ristrutturazioni raccontano le diverse epoche nella cronaca familiare. Decorazioni rinascimentali nella torre testimoniano ancora oggi del livello sociale e culturale dei signori della Tenuta Pünthof. I proprietari attuali hanno ristrutturato con molta cura il castelletto e gli edifici circostanti. La parte storica è protetta dai beni artistici. La patina di storia, insieme ai servizi e al comfort moderno, costituiscono il fascino di questa tenuta turistica da sogno in Alto Adige.

Vacanze nel paradiso escursionistico di Merano e dintorni in Alto Adige. La Tenuta Pünthof nel “paese giardino” di Lagundo si trova a soli tre chilometri dalla città termale di Merano, all’imbocco della Val Venosta.
Il Parco Naturale Gruppo di Tessa, il comprensorio sciistico ed escursionistico Merano 2000 e Monte S. Vigilio, il paradiso per mountain bike ed escursioni, si trovano nelle immediate vicinanze e offrono una grande varietà di attività da vivere nelle montagne di Merano e dintorni. Proprio davanti alla Tenuta Pünthof passa anche la pista ciclabile per la Val Venosta e per Bolzano. La piscina pubblica di Lagundo, un eccellente ristorante-pizzeria, le osterie del centro e la birreria Forst sono tutti raggiungibili a piedi. Il paese di Lagundo offre inoltre un ricco programma di eventi e servizi. Da qui si possono raggiungere in pochissimo tempo le attrazioni di Merano e dintorni, come i Giardini di Castel Trauttmansdorff, Castel Tirolo e le Terme di Merano.

Piantina Tenuta Pünthof a Lagundo